Sondaggio Usa: il 31 per cento dei trans pensa al suicidio

Issue about lgbt health Secondo uno studio, più di 1/3 di transessuali ha ammesso di aver pensato al suicidio nell'ultimo anno della loro vita. La ricerca, commissionata dal Dipartimento per la Salute Pubblica del Massachussetts, ha rilevato che il 31% dei trans intervistati ha risposto di aver pensato di farla finita, nell'ultimo anno, paragonato al 2% degli eterosessuali, 4% dei gay e delle lesbiche e il 7% dei bisessuali.

Ovviamente si è sottolineato che la statistica non deve essere generalizzata ma che corrisponde solo al "campione" che si è sottoposto alle domande. Tuttavia, ha anche ammesso che è il sondaggio più a larga scala mai fatto fino ad ora nel Massachussetts sulla salute delle persone Lgbt: un totale di 1598 sondaggi compilati, dei quali 52 sottoposti ai transessuali. Un'altra piaga che accomuna i trans sembrano essere le violenze domestiche: il 34,6% è stato picchiato dal proprio partner, paragonato al 14% di gay e lesbiche e al 12,3% degli eterosessuali

Dati che fanno comunque riflettere e che sottolineano come il termine delle operazioni chirurgiche non sia che un primo passo verso l'accettazione e l'integrazione. E, forse, il passaggio più doloroso e che più mette a dura prova un transessuale è la reazione del mondo e della società al loro cambio di identità.

Fonte | PinkNews

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: