Il lupo in calzoncini corti - L'omogenitorialità italiana


Grazie ad una ottima segnalazione dei colleghi di cineblog, torniamo a discutere di omofamiglia e omogenitorialità. In Italia ha più senso e ragione che altrove. La legge 40 e tanta ignoranza e pregiudizio hanno impedito anche a noi di trattare la questione che resta presenze e in crescita. Si parla di 100 mila bambini che crescono con due padri o due madri. Nessuno ha mai saputo - perché non esistono - episodi di violenza, di maltrattamenti, di vessazioni verso questi ragazzi; eppure anche tra noi, molti continuano in una fraudolenta sinfonia che al bambino serve una figura femminile unita ad una maschile.

Non conoscessimo le violenze, quasi quotidiane, verso figli che crescono in una famiglia a figura maschile+femminile, daremmo ragione ai tanti che saccentano sui no verso le omofamiglie. A pagarne le spese, in questo apolidume istituzionale, sono loro, i fanciulli,i "lupi in calzoncini corti", proprio come una lodevole iniziativa documentarista di cui vogliamo parlare.

Lucia Stano e Nadia Dalle Vedova, sono le autrici del documentario Il lupo in canzoncini corti, dove appunto si affronta il tema dell'omogenitorialità. Le due registe raccontano la loro quotidianità, uguale all'omogenitorialità di tantissimi, cancellati, fantasmi, per la legge italiana.

Il documentario ha avuto l'appoggio e il sostegno di Arcigay Milano e Associazione Famiglie Arcobaleno, ma, evidentemente non è bastato e non basta a divulgare e concludere il progetto. Allora, ecco l'idea della prevendita del dvd, prima ancora che esca. Per una volta siamo noi e voi e tutti a decidere se val la pena di parlare di questo argomento, decidendo l'acquisto del documentario e decidendo che questo argomento necessita essere divulgato, proprio per nostra decisione.

Per chi lo volesse (spero in tanti, che lo diranno ad altri tanti), il documentario può essere prenotato e acquistato in un sito dedicato .

Foto/Il lupo in calzoncini corti

  • shares
  • Mail