Uganda: musulmani e pentecostali uniti contro l'omosessualità

Mappa dell'UgandaIn Uganda musulmani e cristiani pentecostali si sono uniti per lottare contro l'omosessualità e hanno fondato la Lega nazionale contro l’omosessualità e abusi sessuali di cui fanno parte gli sceicchi Sulaiman Kakeeto (capo dei musulmani Tabliqs), Muhammad Badru (presidente dell’associazione nazionale Da'awa) e i pastori Michael Kyazze (Omega Healing Centre), Martin Ssempa (Makerere Community Church) e Solomon Male (Arising for Christ).

Lo sceicco Kakeeto – affermando che l’omosessualità è un problema che riguarda tutta la popolazione indipendentemente dal credo – ha esortato il governo a rafforzare la legge che colpisce l’omosessualità e a incarcerare le persone arrestate per atti omosessuali:

“Abbiamo pensato di stringere un legame interreligioso volto a combattere la diffusione di questa piaga e quindi di lavorare insieme per eliminare la sodomia e le altre forme di abusi sessuali dalla nostra società”.

La lega-antiomosessualità dovrebbe avviare una campagna rivolta all’intera società per sensibilizzare sui pericoli rappresentati dall’omosessualità e offrire consulenza, assistenza legale e materiale di supporto alle persone colpite.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: