Io voglio un uomo, uomo

Ecco un chicca camp degli anni Sessanta: Io voglio un uomo, uomo di tal Tina che è entrata anche nella Coppa Rimetti de Il ruggito del coniglio.

Tina quasi ulula il suo verso di caccia: cerca un maschio vero, rude, che la maltratti ma che sia geloso di lei, che è donna, donna. Stessi discorsi li ho sentiti da diversi gay (il mito del maschio vero, del camionista, del muratore)... In lontananza pare quasi di ascoltare il grido “Voglio un uomo!” del film Mater Natura.

Dopo il salto potete il testo della canzone che, ovviamente, va ascoltata a palla. Se poi volete fare il karaoke, prevedo kermesse strabilianti.

Io voglio un uomo, uomo

Io voglio un uomo, uomo
che mi maltratti un poco
che mi dica le bugie più inverosimili
e pretenda che gli creda

Un uomo che mi ami
facendomi soffrire
che si giri per guardare le altre donne
e mi faccia ingelosire

Io voglio un uomo, uomo
perché son donna, donna...

Voglio un uomo che mi sappia dominare
che non abbia mai paura
che non passi con gli amici le serate nei caffè
ma le passi con me!

Un uomo che mi ami
facendomi soffrire
che si giri per guardare le altre donne
e mi faccia ingelosire

Io voglio un uomo, uomo
perché son donna, donna...

Voglio un uomo che mi sappia dominare
che non abbia mai paura
che non passi con gli amici le serate nei caffè
ma le passi con me!

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: