Luxuria batte Ratzinger. E i cattolici scalpitano

Massimo IntrovigneÈ sempre difficile vedersi contendere il ruolo di prima donna. E quando accade che si fa? Si scalpita a più non posso. Quest'immagine mi è venuta in mente leggendo alcune righe di un'intervista a Massimo Introvigne, fondatore e direttore del Centro Studi sulle Nuove Religioni, nella quale si lamenta che i giornali italiani diano più importanza al cambio di sesso di Vladimir Luxuria (per la verità nell'intervista si dice Lussuria...) che alla recente enciclica di papa Ratzinger. Afferma Introvigne di essere “davvero sconcertato e sbigottito dall'atteggiamento della stampa italiana o buona parte di essa” e quindi, esplicitando il suo pensiero continua:

Rispetto alla nobiltà, alla serietà e alla importanza degli argomenti trattati,mi sarei aspettato maggior spazio e considerazione. Salvi casi sporadici, alcuni giornali hanno quasi dato maggior spazio al presunto cambio di sesso di Lussuria che a temi così scottanti, una vergogna.

La vergogna quale sarebbe? Che Luxuria parla della propria sessualità? Che i giornali scelgono liberamente di parlare di quel che vogliono? Del fatto che Benedetto XVI sia passato in secondo piano?

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: