Negli studentati bosniaci i gay non sono graditi

Negli studentati bosniaci i gay non sono graditiEmir Kadric, direttore del centro universitario di Sarajevo, non le manda certo a dire: negli studentati universitari non vuole gay. E con lui concordano anche gli altri direttori degli istituti simili della Bosnia-Erzegovina:

“Per persone simili [cioè gay, ndr] non c'è posto nei nostri studentati. Non riconosco gli omosessuali e non è possibile che vengano messi in una delle due case dello studente del territorio di Sarajevo. Non mi interessano gli omosessuali e, ad essere sincero, suggerirei loro di costruirsi sì uno studentato, ma a chilometri di distanza dai nostri. Non può esserci tolleranza, perché per me queste persone prima di tutto non sono apposto con loro stesse! Cosa me ne faccio di gente così nello studentato? Creerebbero solo problemi tra gli studenti normali”.

E meno male che si tratta di istituti che cooperano alla formazione delle persone...

Foto | Dixie State College

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: