Vibratori maschili: li usano sia etero che gay

Vibratori: li usano gli uomini, sia etero che gayQualche anno fa Jack Morin pubblicò un libro dal titolo Il piacere negato. Fisiologia del rapporto anale (ne parla anche la Marchesini in uno dei suoi monologhi come dottoressa Merope Generosa). In questo testo il Morin evidenziava che il rapporto anale fosse stato confinato tra le cose sporche e solo per gay e cercava di far comprendere che invece è un piacere per tutti. Ora la rivista Live Science pubblica una ricerca in cui parla del vibratore maschile e, udite udite, viene fuori che il 45% degli intervistati – siano essi gay o etero – fa uso di vibratori. Il dato interessante è che la percentuale riguarda anche uomini etero. Mi sembra che sia un dato interessante, non trovate? Non perché si voglia vedere tutto il mondo come gay (atteggiamento che, forse, a ragione un po' ci rimproverano) ma perché forse è l'indice che qualcosa sta cambiando nel modo di concepire e vivere il sesso anche da parte degli etero.

Le amiche di Pinkblog hanno parlato spesso di vibratori (non conoscevo per niente quello eiaculante) e se andiamo in giro per sexy shop gay di falli finti e vibratori ne troviamo di tutte le fogge. Personalmente non l'ho mai usato, semplicemente perché non me ne è capitata l'occasione.

Voi l'avete mai usato e volete darci dei consigli? Gli etero che frequentano Queerblog (ce ne sono, ce ne sono...) hanno qualcosa da dire in merito? E se lo usate, lo fate solo quando siete da soli oppure anche con il vostro partner?

Foto | Durex

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: