Pari dignità e uguaglianza anche per le persone trans. Ma ad Avvenire non va bene

Quello qui sopra è uno dei cinque spot realizzati dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione la Scienza della Comunicazione dell'Università di Bologna per festeggiare i sessant'anni della Costituzione e in onda su Mtv dal 14 al 21 giugno scorsi. In particolare questo qui prende spunto dall'articolo 3 su pari dignità e uguaglianza davanti alla legge (articolo 3), mentre gli altri parlano della libertà e segretezza della corrispondenza (art.15), della libertà religiosa (art.19), della scuola aperta a tutti (art. 34), del lavoro (art.36). Mi sembra uno spot molto interessante.

Ma... c'è sempre un ma! Ad Avvenire non sta bene. Ed ecco il perché:

È transessuale uno dei protagonisti degli spot (trasmessi da Mtv) della Regione Emilia Romagna per celebrare il sessantesimo anniversario della Costituzione. Al centro della campagna “Lei c’è, basta vederla”, realizzata dall’associazione culturale “Scomunicati”, cinque ritratti sulla pari dignità e uguaglianza davanti alla legge, sulla libertà e segretezza della corrispondenza, sulla libertà religiosa, sulla scuola aperta a tutti e sul lavoro. Nello spot, dedicato all’articolo tre, i promotori invocano la pari dignità dei “trans”. Silenzio assordante sui diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Un altro messaggio inquietante arriva dallo spot dedicato alla libertà religiosa: tutte le religioni sono uguali (quella cattolica, sullo sfondo, un po’ meno); la religione è un fatto individuale (ognuno nel video ha il suo altarino o il suo libro), la dimensione del popolo e della comunità non esiste.

Ma io dico: ci troviamo a tutte le ore del giorno e della notte preti, suore, vescovi, cardinali e papi (nel senso di pontefici, non di altri papi...) su tutti i canali televisivi e la cosa deve andare bene. Per una volta tanto che si parla di altro, ci si deve pure inalberare? La chiesa cattolica avrà pure chiesto scusa per le crociate, ma, probabilmente, lo ha fatto solo a parole.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: