Niente diritti gay alla riunione del Senato di New York

David A. Paterson, governatore dello Stato di New YorkPer via di problemi interni del Senato di New York – alcuni senatori hanno cambiato partito e si sono stravolte le maggioranze (tutto il mondo è paese!) – il governatore David A. Paterson (in foto) ha deciso che la riunione straordinaria del senato di oggi non prenderà in esame la proposta di legge volta a legalizzare i matrimoni tra gay. E questa è l'ultima riunione prima della pausa estiva. Paterson ha comunque precisato che

“l’intenzione di vedere la proposta sui matrimoni tra gay arrivare al Senato, rimane. Non voglio che ci sia alcuna confusione [ma ora] la cosa più importante è garantire che il Senato torni a funzionare ancora”.

Per la comunità gay, però, l'esclusione della proposta di legge per i matrimoni omosex dall'agenda è un insulto, soprattutto dopo che lo stesso Paterson aveva sottolineato che il silenzio non è la risposta alle ingiustizie e che i diritti non devono essere soffocati dalla paura.

Via | Apcom

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: