Paola Concia alla Carfagna: hai il dovere di lavorare contro le discriminazioni

Anna Paola Concia e Mara Carfagna

Paola Concia, parlamentare lesbica del PD, ha presentato un'interrogazione parlamentare sulla sparizione dei gay dal sito del ministero per le Pari Opportunità e mette i puntini sulle i. In una nota la Concia ha detto che

“il decreto di nomina di attribuzione delle deleghe firmato da Berlusconi il 13 giugno 2008 prevede che il ministero per le Pari opportunità debba promuovere e coordinare le azioni di governo in tema di diritti umani delle donne e diritti delle persone, nonché quelle volte a prevenire e rimuovere le discriminazioni per cause direttamente o indirettamente fondate, in particolare, sul sesso, la razza o l’origine etnica, la religione o le convinzioni personali, la disabilità, l’età o l’orientamento sessuale. Credo che gli omosessuali e i transessuali facciano parte della delega di cui si deve occupare il ministro Carfagna. Parlamento e governo hanno strade parallele. Il Parlamento ha il dovere di approvare una legge contro l’omofobia e il ministero per le Pari opportunità ha quello di lavorare sin d’ora contro ogni discriminazione. Mi auguro e sono convinta che il ministro Carfagna farà in modo di dimostrare che non sta scaricando i propri doveri istituzionali sulle Camere. Auspico che a questo proposito il ministro voglia presto venire in Parlamento per rispondere all’interrogazione che ho presentato oggi e in, ultimo, che questa possa essere l’occasione per incontrare la delegazione lgbt che da molto tempo chiede di essere ricevuta”.

Risponderà la Carfagna alle domande che le vengono rivolte? Visti i precedenti, ne dubitiamo. Ma la speranza è l'ultima a morire...

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: