Escort gay: intervista a Fabio

stripper Mi è venuto in mente di parlare di escort. Ho pensato che spesso ne si sente parlare: ci sono quelli per donne e per uomini ed è una realtà da non ignorare. Il caso più recente che mi torna alla mente è quello che ha dichiarato di aver fatto sesso con giocatori di calcio e che ha suscitato scalpore e sdegno nel mondo sportivo. Così, ho pensato di dare voce anche a loro, di dire il proprio punto di vista su un ambiente che spesso viene visto attraverso luoghi comuni e frasi fatte. Così ho contattato un escort che, spero, sia la prima testimonianza di una serie di realtà presenti e che, a mio parare, è giusto documentare.

Fabio ha quasi ventisette anni. Alto 178 circa, moro, muscoloso ma non esageratamente. E' nato a Napoli ma ha vissuto quasi sempre al nord, da qualche anno risiede a Milano. Ha iniziato a fare l'escort a 19 anni, dopo una delusione d'amore: l'uomo di cui si era innamorato e con cui aveva iniziato una storia lo tradiva ripetutamente con marchette. Quando l'ha scoperto è stato uno schock e, insieme a motivi economici, ha deciso di percorrere anche lui questa strada, insieme ad un amico. Dalle prime brevi esperienze, poi ha iniziato a conoscere sempre più clienti: l'amico ha smesso, non sentendosi a suo agio, lui ha continuato.

Ma è in un viaggio a Madrid che ha conosciuto l'uomo di cui si sarebbe poi nuovamente innamorato. Dopo essersi accorto che era nato l'amore, ha deciso di smettere di prostituirsi per trasferirsi il prima possibile a Milano e cercare un nuovo lavoro. L'incontro con Sergio per lui è stato la fine di una vecchia vita e l'inizio di una vera storia

E' lui l'uomo con la storia durata tre anni che mi hai accennato prima?

" Sì, l'unica importante che ho avuto"

Purtroppo, la differenza d'età e gli interessi diversi portano all'interruzione della storia: Fabio lascia Sergio quando ha capito che la loro relazione si è conclusa, per evitare di portarla stancamente avanti e di tradirlo. Lascia la casa in cui conviveva e si trasferisce, sempre a Milano, nella casa dell'amico di quando era giovane, che nel frattempo per lavoro si era trasferito anche lui al nord. E da qui la decisione di lasciare il proprio impiego che aveva cercato per stare con Sergio e di decidere di tornare alla sua 'vecchia vita'. Sua madre è a conoscenza di tutto: si raccomanda di stare attento, di non cacciarsi nei guai. Fabio riprende a guadagnare anche 4000 euro al mese. I prezzi, con lui, partono da 150 euro per sesso completo e fino a 500-1000 per soddisfare fantasie particolari del cliente per 'nottete di fuoco"

Il tuo ruolo come escort?

"Io sono solo attivo, non mi faccio scopare per soldi"

Che idea ti sei fatto dei clienti che hai?

" Alcuni li prendo per matti altri invece ho ottimo rapporto quasi di amicizia, nel senso che posso anche uscire a bere o in disco o al cinema senza fare sesso"

Un'esperienza particolare che ti ha spaventato? Richieste particolari?

" C'è stato un cliente, per colpa del quale temevo di finire nei guai. Si era preso di tutto, vari mix di droghe ed era collassato a terra. Ho provato a svegliarlo ma russava, non dava segni di riprendersi. Ho preso i soldi, l'ho messo a letto e gli ho lasciato un biglietto sul comodino " Se devi addormentarti mentre ti sco**, non chiamarmi più". Si è fatto vivo la mattina dopo, l'ho insultato per telefono, si è scusato e alla fine tutto si è sistemato. Ora lo continuo a vedere e frequentare. Tra i clienti particolari ci sono moltissimi uomini sposati, chi ha particolari fantasie sessuali: c'è uno che 'fare il cane' , una pratica che viene chiamata 'dog training': si comportano da cani, mangiano nella ciotola, ti leccano, riportano le cose che lanci..."

Ti sei mai rifiutato di fare qualcosa?

"Faccio sempre sesso protetto, anche se molti clienti chiedono di farlo senza, ma non accetto mai. Il resto, pissing, bondage... ho sempre fatto tutto"

Che consiglio dai a chi volesse fare l'escort?

"Di prenderlo sempre come un hobby, altrimenti ti stressa come un lavoro vero e proprio"

Tra i tuoi clienti, quanti dicono di essere "etero" e quanti invece ammettono dicendo " io sono gay"?

"Ormai al giorno d'oggi troverei strano chi tra i miei clienti anche sposati dice di essere etero, ormai si sono tutti accettati, chi più chi meno, al max si definiscono bisex..."

Fascia d'età e genere dei tuoi clienti?

"I miei clienti in genere sono dai 38 a 55 spesso sono anche persone piacevoli.. chi va con escort non è sempre brutto è che magari è uno esigente che non accetta di andare con i brutti :anche il mio ex che è molto bello so che andava con escort ogni tanto"

Mai capitato di incontrare in giro per strada tuoi clienti magari con moglie e prole al seguito? E come si sono comportati? Erano imbarazzati?

" Alcuni si imbarazzati ma altri tranquilli mi hanno salutato, del resto sono molto maschile e insospettabile"

Personaggi conosciuti tra i tuoi clienti?

"Sì, due calciatori, un politico e un attore. In totale 4."

Figure religiose?

" Sì, 3. Con uno dei quali ho avuto una 'relazione' molto bella. Si era innamorato di me, era molto generoso e affettuoso."

Gli chiedo quindi fino a quando ha intenzione di fare l'escort. Mi dice fino a 30 anni almeno. Altri 3 anni, ora ne ha ancora 27. Ma se trova un lavoro che lo gratifica è disposto a lasciare anche ora, rilegando l'attività di escort solo nei momenti liberi. Fabio è gentile nel rispondere, è in perfetta armonia con se stesso e risponde alle domande che gli faccio con disponibilità ed educazione. Termino l'intervista chiedendogli se ha qualcosa che vuole dire:

"Sì. Che i preti sono uomini come gli altri e che noi escort abbiamo un cuore e se ci innamoriamo, siamo fedelissimi"

Foto | Stovak

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO