Eros Ramazzotti: le adozioni gay sono innaturali

eros_ramazzotti_

Per dovere di cronaca, riporto la risposta di Eros Ramazzotti sul numero 19 di "Vanity fair". Al cantante, intervistato sul suo ultimo album in uscita " Ali e radici", viene chiesto se sia favorevole o meno al testamento biologico. Domanda precisa e diretta. La sua risposta un po' esce dall'argomento:

" Si. Sono per staccare la spina. E voglio anche essere cremato. Mentre non sono d'accordo con le adozioni per le coppie omosessuali. Lo dico anche se i gay, appena dici qualcosa contro di loro, ti mangiano vivo. Ma non mi sembra una cosa naturale."

Mi chiedo: la sua opinione, rispettabilissima come tutte, perchè inserirla in quel contesto gratuitamente? Che senso ha con la domanda che gli è stata posta? Se chiedono del testamente biologico, che c'azzecca ribadire la sua opposizione alle adozioni per le coppie gay? Inoltre, caro Eros, mi sento di dire che noi gay non mangiamo vivo nessuno quando ci "attaccano", semplicemente siamo un po' stanchi di continue crociate mediatiche e alziamo la testa. Replichiamo, a volte in toni accesi, a volte sottovoce: semplicemente i tempi in cui tenevamo il capo chino è passato, fortunatamente. Non fagocitiamo nessuno, semplicemente replichiamo.

Foto | Califrayray

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2073 voti.  
42 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO