La ministra Meloni al convegno Arcigay sull'omofobia


Al ministro delle Pari Opportunità, Mara Carfagna, non interessano i diritti delle persone lgbt né il problema dell'omofobia: ce l'ha spiegato più volte e l'ha ripetuto in ogni maniera, oltre a dimostrarlo con i suoi atti (inesistenti). Per converso si è rivelata un interlocutore più attento al disagio delle persone lgbt, specie dei più giovani, il ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, che ha dato il proprio patrocinio gratuito a un convegno che si terrà il 21 maggio a Genova, su "I giovani e il disagio della diversità".

Ma non basta: la Meloni - alzi la mano chi se lo aspettava - interverrà al convegno e prenderà la parola in un confronto sui temi del disagio della popolazione giovanile legato all'omofobia. Ora, magari le idee della Meloni e le sue proposte saranno diverse da quelle dell'Arcigay e dell'intero movimento, ma già la disponibilità al confronto e la presenza dimostrano un'attitudine che fa onore alla giovane ministra. La politica è innanzitutto confronto e la Meloni, ma questo già lo sapevamo, sa bene che cosìè la politica visto che è una militante da diversi anni. Chapeau.

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: