Apre ad Amsterdam il parco del battuage gay

Libero battuage in libero parco. Non è proprio così - anzi, ci sono alcune regole ben precise - però come al solito le iniziative olandesi sono nate per far discutere, soprattutto voi, o critici lettori di Queerblog, che già in passato avete polemizzato anche aspramente su questo tema.

Il Comune di Amsterdam, come annunciato in precedenza, ha appena inaugurato un'area gay, in cui si può fare cruising e anche sesso, all'interno dell'Oeverlanden Park, vicino alla città.

Dopo le aree per cani e quelle per bambini, ecco anche le aree per gay, e quali gay! Quelli che amano fare cruising all'aperto, cioè andare in cerca di un partner sessuale tra gli alberi e i cespugli. Ma un Comune può fare una cosa del genere? In realtà, a mio modo di vedere, è una maniera di rispettare gli altri senza infastidire nessuno.

L'area riservata al cruising è indicata e ben precisa: in questo modo ci va solo chi vuole e non può capitare che qualche ignaro malcapitato si trovi in una situazione sgradevole o di fronte a uno spettacolo inaspettato. Certo, un'iniziativa simile è possibile solo in un luogo a basso tasso di ipocrisia, com'è appunto l'Olanda. Da noi sarebbe impensabile. Voi che ne dite?

  • shares
  • Mail
32 commenti Aggiorna
Ordina: