Michelle Shocked omofoba e i suoi concerti vengono cancellati

Michelle Shocked è una cantautrice statunitense finita nella bufera in questi giorni per un gratuito attacco nei confronti dei gay...

michelle_shocked

L'artista si stava esibendo davanti al pubblico in un jazz club, Yoshi’s, quando, durante la sua perfomance si è lanciata in un'accusa diretta contro il mondo Lgbt. Al microfono ha, infatti, confessato:

Vivo nel terrore che il mondo possa essere distrutto se ai gay verrà concesso il diritto di sposarsi.

No, nessuna battuta amara, nessuna velata accusa all'assurdità del discorso per provocare. A tal proposito, ha anche specificato il tutto, aggiungendo:

Potete andare anche su Twitter e scrivere: “Michelle Shocked ha detto che Dio odia i fr*ci”

A quel punto sono scoppiate aperte polemiche e accuse nei confronti dell'artista e, nelle ore successive, numerosi locali hanno annullato la presenza programmata di Michelle. Tanti gli Stati americani che hanno cancellato l'esibizione: Calfornia, Washington, Colorado, Oregon, Illinois

C'è anche una petizione – che potete trovare qui – per incoraggiare i locali a cancellare i concerti. E c'è anche una nota di spiegazione che assicura: questa non vuole essere una forma di censura.

La libertà di parola e di espressione artistica sono di fondamentale importanza, ma questa non è libertà di parola. Questo è il discorso di odio. E in un mondo dove le persone LGBT sono vittime di bullismo dal pulpito, al parco giochi, e alle urne, discorsi antigay di odio possono avere conseguenze gravi, comprese il bullismo legittimando crimini d'odio e l'aumento delle vittime, rischi di ansia, depressione, e suicidio.

  • shares
  • Mail