Una storia d'amore gay tra un armeno e un azero

Copertina del libro Artush e Zaur di Alekper AlievAlekper Aliev è il caporedattore del sito Kultura.az e ha scritto un libro dal titolo Artush e Zaurche narra l'amore di due ragazzi, uno armeno e l'altro azero, sullo sfondo del conflitto del 1988-1994. Ed è un libro che sta facendo scalpore dal momento che la vicenda dei due compagni di scuola nella multietnica Baku, che si scoprono innamorati e che la guerra separa, è andata a scuotere il doppio tabù del nazionalismo e dell'intolleranza.

L'autore si è beccato condanne dai muftì, un ricorso alla sharia e accuse di infamia, sebbene fin dal 2000 l'omosessualità sia legale in Azerbaigian. Il libro è in vendita in un'unica libreria a Baku che è stata minacciata di incendio. Dice l'autore:

“È un romanzo sull'assurdità delle guerre. Con gli armeni abbiamo simili mentalità, musica e cucina, grazie alla comune eredità culturale persiana. Ma non abbiamo contatti. Perfino durante la Seconda guerra mondiale a Mosca si ascoltava musica di autori tedeschi alla radio. Oggi tra noi è impossibile”.

In futuro è prevista un'edizione in russo di Artush e Zaur e questo gli aprirebbe un mercato più ampio. Per i due amanti del romanzo, comunque, non c'è lieto fine anche se nel corso della narrazione riescono anche a sposarsi.

Via | Wall Street Italia

  • shares
  • Mail