Cinema gay: dal 23 al via il Festival di Torino senza tagli


Aprirà come previsto il 23 aprile e durerà fino al 30 a Torino la 24esima edizione del Festival di cinema glbt "Da Sodoma a Hollywood". Niente tagli e niente accorpamenti, dunque, per una delle più antiche manifestazioni culturali lgbt italiane. Lo ha chiarito nella presentazione alla stampa il direttore Gianni Minerba.

Nella sezione lungometraggi sono in concorso 9 titoli, fra cui Rabioso sol , rabioso cielo del messicano Julián Hernández, da cui è tratta l'immagine del post. Molto cinema ispanico e latino: ci sono anche Leonera (Lion's Den) di Pablo Trapero, Argentina/Corea del Sud/Brasile, 2008; A Festa da Menina Morta (The Dead Girl's Feast) di Matheus Nachtergaele, Brasile, 2008; El patio de mi cárcel (My Prison Yard) di Belén Macías, Spagna, 2008.

E poi ancora Serbis (Service) di Brillante Mendoza, Filippine/Francia, 2008; Selda (The Inmate) di Ellen Ramos e Paolo Villaluna, Filippine, 2008; Rückenwind (Light Gradient) di Jan Kruger, Germania, 2009; Gu huo (Fire in Silence) di Shen Weiwei, Cina, 2008; Elève libre (Private Lessons) di Joachim Lafosse, Belgio, 2008.

Ancora avremo un concorso di documentari, uno di corti, una retrospettiva dedicata a Giuseppe Patroni Griffi e un'intera sezione a disposizione di Ferzan Ozpetek: tra "i film della sua vita" ha scelto grandi classici come Narciso nero di Michael Powell e Emeric Pressburger, del 1947, La signora mia zia di Morton DaCosta, del 1958, e Leoni al sole di Vittorio Caprioli, del 1961.

Tra i titoli fuori concorso Nés en 68 di Olivier Ducastel e Jacques Martineau, che mette a confronto le due generazioni, quella che ha lottato nel 68 e quella che è nata nel 68; e il sequel di Another Gay Movie, con nuove folli avventure sexy dei quattro protagonisti: Another Gay Sequel: Gays Gone Wild dell’americano Todd Stephens. Insomma, ce n'è per tutti i gusti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO