Gli insulti omofobici non sono libertà d’espressione, dice la Corte Suprema del Messico

Gli insulti omofobici non sono libertà d’espressione, dice la Corte Suprema del Messico

In una sentenza – già classificata come storica – la Corte Suprema del Messico ha stabilito che gli insulti omofobici non possono essere considerati libertà di espressione ma, al contrario, sono da ritenersi “manifestazioni discriminatorie”, “offensive” e “impertinenti” e non devono avere spazio all’interno della vita pubblica del paese.

Con tre voti a favore e due contrari, il Tribunale ha sentenziato a favore di Armando Prida Huerta, impresario proprietario del periodico Síntesis, che era stato definito “frocio” e “fumatore di salame” (per dirla alla The New Normal) in un editoriale firmato da Enrique Núñez Quiroz e pubblicato da un giornale che si chiama Intolerancia (e già sul nome del giornale ci sarebbe da discutere…)

Prida Huerta aveva già visti riconosciuti i suoi diritti da un tribunale, ma il giornalista Núñez Quiroz ha fatto ricorso sostenendo, sebbene i termini utilizzati siano “molesti”, non arrecavano alcun danno all’altro, soprattutto perché avvenivano all’interno di un dibattito giornalisto. E il suo appello è stato accolto da un altro tribunale che ha annullato la precedente sentenza.

A questo punto la querelle è giunta, naturalmente, alla Corte Suprema che ha stabilito che siffatte espressioni non sono necessarie, nemmeno nell’ambito giornalistico, anzi, al contrario, appartengono alla categoria dei discorsi di odio. La Corte Suprema ha precisato:

Anche se vengono dette in un senso canzonatorio, esse promuovono e giustificano l’intolleranza verso l’omosessualità.

Sentenza storica, dicevamo, anche perché la società messicana considera ancora l’omosessualità un tabù, che spesso si traduce in comportamenti discriminatori e di odio nei confronti delle persone lgbt.

Dovrebbero tenerlo presente anche diversi politici e giornalisti italiani, soprattutto quelli che hanno la battuta facile.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 337 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO