Il cardinal O’Brien, fiero oppositore delle nozze gay, riconosce la propria ipocrisia

Il cardinal O’Brien, fiero oppositore delle nozze gay, riconosce la propria ipocrisia

Il cardinal Keith O’Brien qualche giorno fa si è dimesso da vescovo di Edimburgo e ha rinunciato a partecipare al Conclave per via della sua condotta sessuale. Era stato accusato da diversi sacerdoti, infatti, di aver avuto un comportamento sessuale “inappropriato” nei loro confronti. Ora il porporato ha ammesso le accuse e ha annunciato di voler trascorrere il resto della sua vita ritirato dalla vita pubblica.

Keith O’Brian negli ultimi mesi era diventato un po’ il portavoce di quanti si opponevano al matrimonio tra persone dello stesso sesso. Gli attivisti ora spingono perché il cardinale chieda scusa alla comunità lgbt.

Afferma Peter Tatchell, storico leader della comunità lgbt britannica:

Per sua stessa ammissione il cardinale si è manifestato come ipocrita. Ha predicato pubblicamente contro l'omosessualità mentre privatamente ne ricercava i piaceri. E non è il solo ipocrita con due facce. Ci sono altri alti prelati cattolici colpevoli della stessa doppiezza.

Le associazioni lgbt del Regno Unito chiedono le scuse del porporato

Adesso O'Brien chieda scusa anche per il linguaggio crudele e violento usato parlando delle persone gay.

Foto | Getty

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: