Dopo il coming out, 25enne denuncia i genitori per offese omofobe

Orgoglio-gay

Una vicenda di cronaca triste e quasi surreale arriva da Padova. Un ragazzo decide di prendere coraggio e fare coming out con i propri genitori. Un passaggio importante per confessare alla madre e al padre di essere omosessuale.

Ma la risposta non è stata quella desiderata e auspicata dal protagonista della vicenda e ha portato il giovane a decidere di denunciarli ai carabinieri. Scopriamo dopo il salto come è nata questa decisione dettata probabilmente dall'esasperazione

Il ragazzo, del quale è giustamente sconosciuta l'identità, era esausto del trattamento ricevuto dai genitori con una serie di offese di natura omofoba. Il tempo passa ma la situazione non pare migliore. Il tutto poi viene ancora più ingigantito proprio a causa dell'assenza di un lavoro.

A venticinque anni si trova disoccupato -una condizione tristemente comune in questo periodo storico- e non mancano i rimproveri e i richiami che puntano sempre a colpire la sua omosessualità. E così, stanco di questo comportamento, il giovane decide di rivolgersi alle forze dell'ordine. L'ipotesi dell'accusa? Offesa all'onore e al decoro della persona

Fonte | Corriere del Veneto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail