Per il pastore evangelico Scott Lively, Barack Obama è gay

Obama sostiene apertamente le nozze gay nell'Illinois

Scott Lively è un pastore evangelico che da sempre si è battuto contro l'omosessualità.

Ha ammesso di essere favorevole alla proposta di legge in Uganda "Kill the Gays" e, proprio recentemente, ha addirittura assicurato il mondo intero di essere certo dell'omosessualità del Presidente degli Stati Uniti d'America. Sì, Barack Obama, secondo l'uomo sarebbe in realtà gay. E in cosa consistono queste prove?

Nel post sul suo sito personale titola "Obama Vacations with Reggie Love, Not Michelle", le vacanze di Obama con tale Reggie Love, il suo ex assistente personale. La notizia campeggia anche su altri blog americani di destra

Lo scorso anno ha scritto un editoriale insieme Jerome Corsi e a Kevin Dujan, esperto di gossip. Ecco quest'ultimo cosa avrebbe raccontato:

"Sembra assurdo che le persone che conoscevano Obama sin da allora abbiano deciso di tenere segreta la sua vita da gay. I gay che hanno frequentato quei bar nel corso degli ultimi 25 anni vi diranno queste cose. Obama era solito andare al bar gay durante la settimana, il più delle volte il mercoledì, e mi hanno detto che gli piacevano i ragazzi bianchi più grandi"

Infine, nel 1995 il pastore aveva anche collaborato alla stesura di un libro, affermando come i collaboratori più vicini a Hitler fossero gay e coloro che avrebbero creato l'Olocausto.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: