Il matrimonio gay in stop motion












Lo scenario da favola che vedete sfilare alle loro spalle è l'Orto Botanico di Montreal, in Canada e il video del loro matrimonio è realizzato in stop motion, una particolare tecnica d'animazione che svela fotogramma per fotogramma, e in italiano si chiama a passo a uno.

Il risultato è una delizia a fumetti, perché niente è più bello della creatività, proprio quel giorno lì, che preferisce i paesaggi e la loro dimensione puramente religiosa. Il lavoro è realizzato da Bonnalie Brodeur, sulle note di The way i am di Ingrid Michaelson, Patrick e Sèbastien dicono sì, e sono rami e pigne a formare le iniziali del loro nome.

In questo gioiellino di poco più di due minuti di grazia e natura (il messaggio a parer mio è proprio questo: non c'è niente di più naturale dell'amore, non vedete come ci completiamo bene con gli elementi intorno?) i due ragazzi danno anche un nuovo significato all'idea del filmino di matrimonio, e rinverdiscono primi piani su fedi al dito, senza dilungarsi in baci e giri tra i tavoli festanti della cerimonia, ormai pratica quasi obsoleta e che rischia di diventare stanca per i matrimoni etero. Ricordiamo che il Canada è uno dei Paesi che ha legalizzato le nozze gay.

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO