Milano, niente più serate Pornflakes al Conchetta

Il Csoa (Centro sociale occupato autogestito) Cox 18 a Milano, conosciuto da tutti come "il Conchetta", in 20 anni ha rappresentato un luogo di incontro, di socializzazione, di festa, di cultura che ha accolto spesso e volentieri anche le realtà queer e le iniziative di parte della comunità lgbt. Non a caso negli ultimi anni era ormai una tradizione che si tenesse lì il party Pornflakes, in concomitanza con il Festival del cinema gaylesbico di Milano.

Da adesso il Cox 18 non esiste più: dopo 20 anni (era stato occupato nel 1989) è stato sgomberato dalle forze di polizia agli ordini del vicesindaco di Milano, De Corato. Pare che i libri della libreria Calusca e gli altri oggetti saranno restituiti ai proprietari; ma comunque sparisce un altro pezzo della Milano "alternativa", non allineata con il potere del Palazzo. Sempre più pettinati, sempre più in doppio petto, sempre più benpensanti e perbenisti.

Che ne farà il comune di Milano, proprietario dell'immobile, secondo voi? Farà un bando e lo assegnerà a un'associazione culturale? Lo darà in gestione a Comunione e Liberazione? Farà una lottizzazione immobiliare, cedendolo per pochi soldi a un palazzinaro che rivenderà gli appartamentini al quintuplo di quanto li ha pagati? Costruirà un parcheggio? Si accettano scommesse.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: