Il matrimonio è un diritto di tutti. Perché l’amore non fa differenze

Il matrimonio è un diritto di tutti. Perché l’amore non fa differenze

È stata presentata questa mattina a Bari la campagna L’amore è un diritto, promossa dall’associazione Between Onlus – che da anni a Bari lavora sui temi della uguaglianza formale e sostanziale per le persone LGBTQI, creando spazi di rivendicazione, visibilità, creatività, intrattenimento – e alla quale hanno aderito diversi vip, tra cui Carmen Consoli, Gianrico Carofiglio, Dario Argento, Marina Rei, Platinette, Daniele Bossari, Melissa Panarello, Daniele Pecci, Trio Medusa…

L’idea è quella di invadere la città di Bari con maxiposter che riporta dichiarazioni di amore tra coppie dello stesso sesso, coppie reali che hanno deciso di rendere pubblico il proprio amore.

Il matrimonio è un diritto di tutti. Perché l’amore non fa differenze

Dicono gli organizzatori:

Per San Valentino le coppie omosessuali hanno deciso di dichiararsi il proprio amore sui muri delle città. Parte così la campagna “matrimonio per tutte/i: “Io Antonella prendo te Viviana come mia sposa”. Ogni manifesto appartiene a una vera coppia della nostra città. Ogni manifesto rappresenta dunque persone reali, la loro vita, il loro amarsi, in una esplosione di colori e semplici promesse. D’amore appunto.

E continuano:

La parola “matrimonio” - nella sua accezione assolutamente laica - è scelta proprio perché rivela la grande diseguaglianza che nel nostro paese vivono milioni di donne e uomini.Negare il diritto di contrarre matrimonio alle persone del medesimo sesso genera una discriminazione. Anche gli omosessuali, si amano, si offrono reciproca assistenza morale e materiale, coabitano anche per una vita intera, pagano le tasse, sono riconosciuti come coppia dalla comunità in cui vivono ma per lo Stato italiano, semplicemente, non esistono.
Stessi obblighi e, tuttavia, nessun diritto.

La campagna è anche interattiva: sul sito dell’associazione, infatti, è possibile creare un certificato di matrimonio personalizzato. Inoltre, chi vorrà esprimersi attraverso i video, potrà realizzare un filmato utilizzando lo stesso claim della campagna – Il matrimonio è un diritto di tutti. Perché l’amore non fa differenze – e caricarlo sul sito dell'associazione.

  • shares
  • Mail