Boy George in carcere ha paura per la sua vita

Una vecchia grassa pop star di cui tutti ridono. Così, secondo un compagno di cella, si lamentava Boy George il giorno che è stato portato in prigione per scontare i 15 mesi di carcere cui è stato condannato per aver sequestrato un escort. Secondo l'ex cantante dei Culture Club la prigione potrebbe diventare anche la sua tomba.

Boy George, che in effetti a giudicare dalla foto è davvero diventato una "vecchia grassa pop star", è un detenuto molto particolare: è un personaggio noto e un uomo gay dichiarato, due condizioni che potrebbero attirare malintenzionati a caccia di notorietà e comunque aizzargli contro una parte dei carcerati.

Per questo motivo George O’Dowd (questo è il suo vero nome), che adesso ha 47 anni, è stato trasferito nell'ala ospedaliera della prigione di Pentonville, a Londra Nord; la stessa ala dove era detenuto il marito di Amy Winehouse, Blake Fielder Civil. Per Boy George - che è stato dipendente dall'eroina e negli ultimi anni ha ammesso di doversi curare per la dipendenza dalla cocaina - i prossimi mesi saranno piuttosto duri.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: