Sudafrica, primo giudice gay alla Corte Costituzionale

Ogni tanto arrivano buone notizie, anche dall'Africa. Il Sudafrica, come ripetiamo spesso, è uno dei pochi paesi al mondo che tutela espressamente nella Costituzione le minoranze per orientamento sessuale, oltre ad aver introdotto i matrimoni fra persone dello stesso sesso. Adesso ha anche un giudice apertamente gay alla Corte Costituzionale, nonché sieropositivo.

Edwin Cameron, infatti, è stato nominato alla Corte Suprema il 31 dicembre 2008 dal presidente Kgalema Motlanthe. Ovviamente (lo scrivo per anticipare le polemiche che nasceranno di certo) essere gay o sieropositivi non è assolutamente un titolo di merito per sedere alla Corte Suprema: l'importante è saper svolgere bene il proprio lavoro.

L'elemento positivo è che Cameron sia stato nominato per questo compito, nonostante sia apertamente omosessuale e abbia rivelato pubblicamente di essere sieropositivo. Questo fatto testimonia una tendenza significativa verso il cambiamento e l'inclusione e di ciò non possiamo che essere contenti.

  • shares
  • Mail