Sarah Aldridge, l'instancabile voglia di essere

Sarah Aldridge

Il suo vero nome era Anyda Marchant, ma i lettori la ricordano oggi soprattutto con il suo nom de plume: Sarah Aldridge (1911-2006). Nata a Rio de Janeiro quasi per caso, la Aldridge crebbe in Virginia, dedicandosi, prima di diventare una scrittrice di buona fama, agli studi in legge (si laureò con il massimo dei voti proprio presso l’università di Washington nel 1933).

Nonostante la carriera forense la impegnasse duramente (anche qui il successo non tardò ad arriderle), la Aldridge non solo riuscì a scrivere diversi romanzi d’amore (tutti di successo), ma anche a fondare insieme alla compagna Muriel Crawford la Naiad Press, una casa editrice specializzata in letteratura lesbica.

Un’esperienza che le due donne ritentarono anche negli anni novanta, quando per alcune beghe interne, decisero di ritirarsi definitivamente dalla Naiad Press e fondare la A&M Books. Un rapporto quella tra la Aldridge e la Crawford forte ed esclusivo che durò tutta la vita e che trovò nella loro romantica casa di Rehoboth Beach, nel Delaware, l’approdo forse più inaspettato e felice.

  • shares
  • Mail