Brokeback censurato: satira su Berlusconi alla tv francese

Come dicevamo l'altra volta, la censura che la Rai ha applicato al film di Ang Lee "I segreti di Brokeback Mountain" ha fatto il giro del mondo; adesso è arrivata anche alla trasmissione francese di satira Les Guignols, in cui vediamo un Berlusconi che difende con nonchalance la censura ai danni dei gay.

Berlusconi: E allora? dov'è il problema?
giornalista: Ma è omofobia!
B: Ma no, non siamo omofobi. Solo che non ci piacciono i froci. A noi piacciono le donne.
g: Ma nel 2008 è allucinante!
B: Ah, ma nel 2007 facevamo lo stesso! Perché cambiare nel 2008? Il papa è diventato finocchio? E allora, vaffanculo!
...
g: È un periodo pericoloso per l'Europa... Il ritorno, del razzismo, dell'omofobia, della censura.
B: Ma no, non c'è niente di male: è solo il fascismo. Non ti preoccupare! È il fascismo all'italiana!... Che te ne frega a te? tu sei bianco! È la crisi, non ci sono più soldi e allora ci vogliono capri espiatori e abbiamo scelto gli immigrati e i froci, come al solito.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: