Calcio, giù i pantaloncini per distrarre l'avversario

Non mi interesso molto di calcio, ma come al solito può essere interessante osservare 20 giovanotti in mutande che inseguono un pallone, mentre altri due li guardano da presso. Ieri, durante la partita Catania-Torino, un giocatore della squadra siciliana, Plasmati, si è calato i pantaloni durante una punizione, per "distrarre il portiere avversario".

In effetti ha ottenuto il risultato sperato, dal momento che il portiere si è fatto fregare e il Catania ha segnato. Anzi, da oggi in poi il capo degli arbitri, Pierluigi Collina, inviterà a punire questo comportamento anti-sportivo. Ma mi domando: perché uno dovrebbe distrarsi a vedere il fondoschiena di un avversario?

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: