Il porno 2.0 è in crescita grazie agli uomini gay

Il mercato porno sul web è trainato in buona quota dal pubblico omosessuale, specie per quanto riguarda la nuova frontiera dell'autoerotismo via web: i siti di condivisione di contenuti porno auto prodotti. Ce lo dice in un articolo il blog "Vita di Coppia".

Perché hanno grande riscontro nel pubblico gay? Facile: moltissimi sono gli utenti omosessuali che per passione o per gioco registrano ogni giorno centinaia di contributi su siti di grande successo come X Tube. Che è un sito per adulti maggiorenni, sia chiaro.

Pensate quale patrimonio può aver costruito il 25enne Kurtis Potec, proprietario del famoso portale:

“E il trend è in continua crescita, soprattutto tra gli uomini gay”.



Insomma, siamo il motore di questo mercato. Ed è un fenomeno sociologicamente intrigante: pensate che per l'utenza interna questo tipo di post video sono considerati in maniera non molto diversa da un contributo su Wikipedia. Mi spiego.

Io ho delle cose intriganti da farti vedere, te ne guadagni e nel momento in cui tu avrai delle cose intriganti da registrare, io te le mostrerò. Non è solo "perversione" sessuale quella di mostrarsi in web cam, ma spesso nasce tutto dalla volontà di scambio reciproco per l'innata volontà di... Godere.

Pensate che su Xtube spesso capita che due uomini che in video precedenti si sono mostrati da soli, chattano e si incontrano per un video comune. Sarà bizzarro, sarà un po' amorale, ma questo tipo di community stuzzicano tutta la mia curiosità.

Poniamoci , in conclusione, una domanda: il fatto che il porno diciamo due punto zero, abbia grande vivacità verso il mondo gay ha un lato invece negativo di surrogazione di istinti e voglie che andrebbero espresse live?

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: