Genova Pride: piazza De Ferrari non si tocca

Parte con la presentazione dell'autobiografia di Franco Grillini di martedì alla Fnac,durante la quale il comitato organizzatore farà per la prima volta il suo pubblico debutto, la strada per il Pride nazionale di Genova 2009.

Francesco Serreli, presidente provinciale Arcigay Genova, fa intanto sapere che é per ora confermata la data del 13 giugno, nonostante permangano le incertezze dovute alla data delle elezioni europee ed alla processione del Corpus Domini, e che l'organizzazione sta lavorando alla creazione del logo della manifestazione che conterrà sicuramente "la Lanterna", uno dei simboli del capoluogo ligure.

Il Comitato si è detto disponibile a dialogare con le istituzioni e con la Curia genovese in un clima di massimo rispetto circa tempi e luoghi in cui si svolgerà la manifestazione che dovrebbe sfilare lungo un percorso di 6 chilometri. L'unico punto su cui i vertici genovesi di Arcigay si sono detti irremovibili è l'arrivo in piazza De Ferrari, uno dei luoghi più rappresentativi della città, attraverso via XX Settembre. A giudicare da quanto è successo lo scorso giugno per i percorsi delle manifestazioni di Roma e Bologna non resta che augurarsi che nel capoluogo ligure riescano a mantenere i propositi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: