Gran Bretagna: premio per un attivista gay ugandese

A Londra è stato assegnato il premio letterario "Sappho in Paradise Book Prize" a Kizza Musinguzi (nella foto), un giovane attivista gay dell'Uganda, che attualmente è rifugiato in Gran Bretagna per sfuggire le persecuzioni, ma che potrebbe essere deportato nel suo paese.

Musinguzi è il direttore del sito internet Gayrightsuganda, che informa anche l'Occidente sulla situazione dei diritti umani nel paese africano, dove l'omofobia di stato è sostenuta anche dalla locale chiesa anglicana; prima di riparare a Londra, è stato arrestato e torturato per la sua attività di informazione, ma adesso il ministero degli Interni britannico minaccia di rispedirlo a casa perché la persecuzione che ha subito non è considerata persecuzione.

Il premio Sappho in Paradise è attribuito ogni anno dall'associazione culturale di lesbiche e gay International Lesbian Cultural Network. Quest'anno la consegna è avvenuta di fronte all'ambasciata dell'Uganda a Londra

  • shares
  • Mail