Charlie Sheen, dopo le polemiche per una sua battuta omofoba peggiora il tutto con le scuse

Charlie-Sheen-omofobo

Nuove polemiche hanno travolto Charlie Sheen nei giorni scorsi dopo la sua presenza in una serata di inaugurazione all'hotel El Ganzo a Cabo San Lucas, in Messico. Davanti al clienti del locale, l'attore, dopo una seria di battute, ha ironizzato con il sindaco di Los Angeles, Antonio Villaraigosa (anche lui ospite), con un insulto omofobo.

Una parola che ha attirato una serie di critiche da parte dei presenti e una giustificazione successiva che ha solo aggravato il tutto...

L'insulto usato è stato probabilmente "faggot". Involontario secondo l'uomo, come dichiarato da Tmz:

"Non intendevo urtare o ferire nessuno e mi scuso se ho offeso qualcuno. Volevo dire maggot (verme, ndr) ma ho avuto un problema di pronuncia"

Un modo per sdrammatizzare? Ma l'effetto è stato il contrario di quello sperato...

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail