Scuola: bagni unisex per le transessuali

Da Oltremanica ci arriva ancora una volta una curiosa notizia. Alla Manchester University l'assemblea studentesca ha deciso di mandare in pensione gli omini che classicamente distinguono i bagni per donne da quelli degli uomini.

I bagni sono ora distinti semplicemente fra bagni con o senza orinatoi. La decisione è arrivata grazie alle continue richieste delle studentesse transessuali che avevano più volte segnalato le loro difficoltà nell'utilizzare i bagni divisi per genere, vivendo come una violenza l'utilizzo del bagno dedicato al proprio sesso originario.

"Non devi esser stato necessariamente operato; se sei nato col corpo di una donna ma senti di essere un uomo, basta che ti senta tale".

Questo ha dichiarato una studentessa trans "FtoM" alla BBC. Non è dunque una questione prettamente biologica e fisiologica ed è questo il motivo per cui questi piccoli ma significativi cambiamenti incontrano ancora la resistenza di molti.

Infatti alcuni altri studenti, soprattutto ragazze, non hanno accettato di buon grado il dover dividere il bagno con ragazzi. Intanto sul giornale universitario è già apparsa una lettera di protesta di chi è certo che l'Unione Studentesca sarà presto sommersa di reclami di ragazze esasperate dalle condizoni in cui i maschietti lascerebbero i bagni dopo l'uso.

Chissà cosa ne penserebbe Elisabetta Gardini! E voi come la vedete?

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: