Il ritorno di Silvio Berlusconi contro l'inflazione delle nozze gay

Silvio-Berlusconi-nozze-gay

Come riporta il Giornale dell'Umbria, Silvio Berlusconi era in collegamento con Molino Silla di Amelia, con la Comunità Incontro di don Gelmini. E, proprio in questa occasione, l'ex pPremier è tornato a parlare di politica, del suo governo "che è stato costretto a lasciare".

Dopo aver parlato di spread e del bisogno di difendere gli interessi degli italiani dall'Europa, ha sottolineato la necessità di ribadire la contrarietà alle nozze gay, viste come spauracchio da cui tenersi distanti.

Ecco le sue parole:

Andremo avanti nella difesa della famiglia, non vorremmo dover assistere, con l'avvento della sinistra al potere, all’inflazione dei matrimoni gay e all’apertura delle nostre frontiere ai migranti stranieri. Tutto ciò che rientra nella tradizione cristiana sarà al primo posto del nostro programma.

Inflazione dei matrimoni gay. Perché, in base a questo pensiero, se negli altri Stati si parla di unioni omosessuali e nozze tra persone dello stesso sesso, tutto ciò è visto solamente come segno di inflazione. Assolutamente da evitare.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: