La Casa Bianca ospita la prima dichiarazione di matrimonio gay

La Casa Bianca ospita la prima dichiarazione di matrimonio gay

La Casa Bianca, apre le porte, non solo per cene, summit, o occasioni ufficiali o ufficiose, magari discutibili (come quella che videro protagonista la nota stanza ovale, tanto per dirne una, ma Obama era di là da venire).

Nello scorso fine settimana, in uno scroscio di applausi, la Casa Bianca ha assistito a un evento gioioso, la prima proposta di matrimonio gay: il capitano dei Marine Matthew Phelps ha chiesto la mano del suo partner, Ben Schock. Un ulteriore passo avanti al conseguimento della parità dei diritti civili.

La Casa Bianca ospita la prima dichiarazione di matrimonio gay

Barack Obama ha dimostrato con le azioni di essere aderente alle premesse della campagna elettorale.

Così Phelps - che è stato a lungo impegnato nella battaglia per i diritti dei soldati omosessuali e ha fatto coming out nel 2011 - ha risposto su Facebook ai numerosi messaggi ricevuti:

Una notte speciale, circondato da persone meravigliose e in un posto meraviglioso, e il meglio deve ancora arrivare. Grazie per tutti gli auguri e i messaggi meravigliosi e grazie a Barack Obama e Michelle Obama per averci dato questa opportunità.

Questa la dichiarazione all'Huffington Post:

Gli ho chiesto di sposarmi alla Casa Bianca, perché qui abbiamo avuto il nostro primo appuntamento ufficiale, da fidanzati, durante il ricevimento organizzato in occasione del mese dell'orgoglio gay. Anche se ci frequentavamo da due anni, ci siamo messi insieme solo dopo il nostro trasferimento a Washington.

Foto | Gayburg

  • shares
  • Mail