La Fondazione Merck non finanzierà più i boy scout perché omofobi

La Fondazione Merck non finanzierà più i boy scout perché omofobi

I responsabili della Fondazione Merck, ente statunitense che gestisce numerose donazioni economiche nel paese nordamericano, hanno fatto sapere che non finanzieranno più i Bou Scout d'America. La Fondazione, infatti, non vuole più sostenere un’organizzazione omofoba come quella dei Boy Scout e, in questo modo, intende mostrare tutto il proprio rifiuto alle politiche omofobe in generale.

Sono stati molto chiari i vertici della Fondazione nello stigmatizzare la politica dei Boy Scout che porta all’esclusione delle persone omosessuali dalla loro associazione (e tali casi sono sempre più frequenti).

In un comunicato della Fondazione Merck si legge:

Nella Fondazione Merck crediamo che sia fondamentale appoggiare e sostenere una politica a favore della diversità. I Boy Scout hanno recentemente confermato la loro politica di esclusione nei confronti degli omosessuali è questo va contro le linee guida della nostra Fondazione.

Sono così sospesi tutti gli aiuti economici all’organizzazione dei Boy Scout. La Fondazione Merck si va così a unire ai molti che fanno pressione perché l’organizzazione giovanile dei Boy Scout cambi la propria politica omofoba.

Riuscirà il vil denaro a smuoverli?

Foto | Getty

  • shares
  • Mail