Tabloid ugandese fomenta l’omofobia con la foto di un allenatore in intimità con un calciatore

Tabloid ugandese fomenta l’omofobia con la foto di un allenatore in intimità con un calciatore

I tabloid ugandesi tornano ad alimentare l’omofobia nella società. Il giornale Red Social ha pubblicato una serie di foto in cui si vedeva l’allenatore della principale squadra di calcio del paese africano in preseunti atteggiamenti intimi con uno dei suoi calciatori.

Sotto il titolo di Smoked out! (Allo scoperto) il tabloid si è vantato di aver “beccato” il capo degli Uganda Cranes mentre “sodomizzava i giocatori”. La “notizia” era accompagnata da una foto dei due sportivi. All’interno ulteriori immagini con la descrizione di quanto i due stavano facendo attraverso l’uso di un linguaggio omofobo, destinato, chiaramente, a sobillare l’opinione pubblica.

Ricordiamo che a gennaio 2011 venne ucciso l’attivista gay David Kato (e il suo assassino fu condannato a trent’anni di prigione, una delle poche notizie positive giunte dall’Uganda) e Kato era uno dei cento gay il cui nome e la cui foto venne pubblicata sulla rivista locale Rolling Stone con l’invito a impiccarli.

Dall’altro lato c’è da notare l’entusiasmo di Daniel Kalinaki, editore del principale periodico indipendente dell’Uganda, che, in un suo articolo, si diceva soddisfatto del taglio di aiuti economici a cui il suo paese andrà incontro per via della persecuzione delle persone lgbt. Secondo Kalinaki, infatti, il denaro destinato ai più poveri va a finire nelle mani di corrotti funzionari, quindi meglio che non venga proprio elargito.

  • shares
  • Mail