I deputati dell'Uruguay approveranno questa mattina i matrimoni gay

I deputati dell'Uruguay approveranno questa mattina i matrimoni gaySalvo sorprese dell’ultimo momento, questa mattina i deputati dell’Uruguay approveranno la legge sul matrimonio gay. La maggioranza dei deputati uruguaiani, infatti, è favorevole a tale norma. Ricordiamo che in Uruguay i gay possono adottare.

Dopo il voto della Camera dei Deputati il testo passerà al Senato che lo dovrebbe approvare definitivamente nel 2013. Il governo spinge perché la legge che permette le nozze tra persone dello stesso sesso diventi realtà quanto prima nel prossimo anno.

La legge modifica il Codice Civile e definisce il matrimonio come “unione permanente tra due persone dello stesso o di diverso sesso”. Il primo articolo del progetto di legge recita:

L’istituto del matrimonio implica l’unione dei due contraenti, qualunque sia la loro identità di genere o orientamento sessuale, negli stessi modi, con uguali effetti e forme di scioglimento che stabilisce a oggi il Codice Civile.

Intenzione della norma è quella di cambiare l’attuale definizione del matrimonio da “unione monogama eterosessuale” a “unione monogama ampia che permetta di contrarre nozze a persone eterosessuali, omosessuali, lesbiche e trans”.

Cresce così il numero di paesi in tutto il mondo in cui i diritti matrimoniali sono estesi a tutti. In ordine alfabetico, questi sono i paesi in cui le persone dello stesso sesso possono sposarsi: Argentina, Belgio (Europa), Canada, Connecticut (USA), Danimarca (Europa), District of Columbia (USA), Iowa (USA), Islanda (Europa), Maine (USA), Maryland (USA), Massachusetts (USA), Messico (solo nel distretto di Città del Messico), New Hampshire (USA), New York (USA), Norvegia (Europa), Paesi Bassi (Europa), Portogallo (Europa), Spagna (Europa), Sudafrica, Svezia(Europa), Vermont (USA), Washington (USA).

Intanto, in Italia…

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: