Per il sindaco di Reykjavik gli omofobi sono solo un branco di idioti

Jón Gnarr, sindaco di Reykjavik

Jón Gnarr, sindaco di Reykjavik, non ha avuto peli sulla lingua nel definire quanti si oppongono al matrimonio gay come un “branco di idioti”. Commentando le manifestazioni contro le nozze gay e l'omogenitorialità tenutesi lo scorso fine settimana in Francia (tra cui, lo ricordiamo, una è finita male per un gruppo femminista pro gay), Jón Gnarr ha affermato:

L'omofobia non è una fobia. Gli omofobi non hanno paura. Sono semplicemente un branco di idioti.

Non è la prima volta che il sindaco di Reykjavik difende a spada tratta la comunità omosessuale. Nel 2010, appena eletto, si presentò al gay pride della sua città con abiti femminili, truccato di tutto punto e con parrucca bionda e borsetta. Lo scorso agosto, poi, ha partecipato vestito da donna al Pride per sostenere le Pussy Riot.

Ad avercene sindaci (e politici) che prendono sul serio la questione dei nostri diritti e dicono chiaramente come la pensano. Invece ci troviamo nella situazione in cui i nostri politici, quelli che dicono di voler promuovere i nostri diritti, non hanno nemmeno il coraggio di pronunciare la parola matrimonio in riferimento all'amore gay.

Foto | Getty

  • shares
  • Mail