A Desio (Mi) la destra cancella il Registro delle unioni

Resisteva da 10 anni, da quando la giunta dell'Ulivo (ei fu) l'aveva votato al termine di uno scontro con il centrodestra: adesso il Registro delle coppie di fatto sarà cancellato dal Comune di Desio.

Lo ha deciso l'amministrazione di centrodestra, guidata da Giampiero Mariani, che ha accontentato (tardivamente) le richiese di monsignor Galli, prevosto locale, e ha mostrato che atteggiamento tiene la destra nei confronti dei diritti civili, in questo paese. Non solo non contribuisce a promuoverli, ma quando ci sono fa di tutto per cancellarli e tornare indietro.

Non si sa neppure quante coppie in questi anni - dal 1998 - si siano iscritte al Registro, ma comunque finiranno tutte nel dimenticatoio, fagocitate da un'amministrazione che è pronta a chiedere ai cittadini il voto e le tasse, ma non fa nulla per riconoscere la cittadinanza. Che conseguenze positive ha questa cancellazione?

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: