Ecco i Syncdifferent, e il nuoto sincronizzato diventa per tutti

Ecco i Syncdifferent, e il nuoto sincronizzato diventa per tutti

Se siete della mia generazione avrete visto certamente Esther Williams che nuotava dentro piscine hollywoodiane, sofisticata icona di film seriali, inguainata in elegantissimi costumi interi; se non lo siete dovrete "accontentarvi" delle più moderne sincronette dei giochi olimpici. Stiamo parlando di nuoto sincronizzato, uno sport spettacolare. Nel caso di Syncdifferent il nuoto sincronizzato è maschile, anzi va oltre i generi, di orientamento sessuale, di peso, età, altezza. Syncdifferent, federazione Gruppo Pesce, si trova di stanza a Milano, al Qanta Village.

La prova che le azioni pratiche, a volte, cambiano regole e leggi. "Il regolamento italiano prevede ufficialmente la partecipazione degli uomini sia a livello agonistico sia amatoriale. Solo a livello internazionale la questione del genere è ancora da superare", Si legge nei sette luoghi comuni sul sincro maschile da sfatare.

Ecco i Syncdifferent, e il nuoto sincronizzato diventa per tuttiNe parliamo con il capitano e coordinatore Gian Mario Felicetti:

La soddisfazione più grande è fare una proposta queer, ma che non si ferma a questo, in realtà dà uno stimolo alla cultura sportiva, vogliamo che le regole che permettono agli uomini di gareggiare in questa disciplina vengano messe in pratica, pensavamo anche di creare materiale di formazione per gli operatori. Oltretutto fa benissimo, fisicamente, con il sincronizzato usi tutto il corpo in acqua, scopri di poter fare cose impensabili.

In Europa, e soprattutto in America, ci sono già delle squadre, il coreografo subacqueo, Bill May, un vero mito dell'ambiente, lavora per il Cirque du Soleil,

È stata bellissima l'ultima gara a Budapest, abbiamo vinto sugli inglesi, allenati da un ex sincronetta nazionale, adesso partiamo con gli allenamenti in cinque una volta a settimana, e per ora stiamo selezionando dei nuovi arrivi (per chi volesse cimentarsi sono previsti 2 allenamenti prova) in breve diventeranno incontri di 2 volte a settimana per un'ora e mezza. La squadra di media è formata da 8 persone. Possono essere di più o meno, dipende dalla specialità.

Per tutti la possibilità di mettersi in luce con i nuovi combo. Una combinazione, appunto, in cui il singolo può misurarsi, secondo il livello in cui si trova in quel momento.

Gian Mario, il sincronizzato, ha cominciato a praticarlo dal 2006. Adesso ha quarant'anni.

È una squadra amatoriale, ma l'allenamento è impegnativo. Un vero e proprio lavoro fisico e mentale, ritmo, seguire la musica sotto sforzo. Per stare insieme, divertirsi, vogliamo vincere, ma se non succede, pazienza, l'importante è stare bene e portare avanti l'iniziativa. Il nostro motto è sincronizzato maschile, ma per tutti, si fanno duetti con persone di ogni età e altezza. Alla prima esibizione al Foro italico nel 2007, c'era un tifo bellissimo, gente anche commossa, cosa che non avevamo mai visto,un'esibizione anche goliardica e divertente con dei costumi luminosi. Tante campionesse di questa specialità, come Giovanna Burlando, nel tempo ci hanno appoggiato.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 25 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO