Antonio Cassano "si scusa'' con Alessandro Cecchi Paone... ma era uno scherzo!

Alessandro Cecchi Paone

Siamo nella trasmissione di Piero Chiambretti su Radio2 Rai e Gianfranco Butinar imita Antonio Cassano.

Lo scherzo è pronto, tutto preparato per fare una telefonata in diretta ad Alessandro Cecchi Paone. Ricordate la polemica nata dopo la dichiarazione dei giocatori "froci" che aveva provocato un vespaio di polemiche in Italia? Quale modo migliore se non quello di una pace pubblica tra il finto Cassano e Cecchi Paone?

Il conduttore ne è stato una ignara vittima, non avendo compreso di essere al telefono con l'imitatore. Ed ecco le parole di Cassano:

Tutti i circoli gay mi hanno assediato, tutte le telefonate dei gruppi. Ma io non ce l’avevo né con loro né con te... possiamo fare 'sta cosa, magari ci mettiamo d’accordo, con la maglia… ti regalo la maglia.

Cecchi Paone accetta volentieri l'omaggio del calciatore che poi aggiunge

Perché io sono un po’ così… mi parte la brocca, dico quello che penso, anche perché ti giuro io non ce l’ho con i froci, con i gay… e poi l’ho letto pure che c’hai una donna.

A quel punto si passa ai dettagli:

Scegli tu un giornalista di cui ti fidi e una troupe e facciamo un bell’incontro pubblico.

Ma lo sportivo rilancia con una cena:

Organizziamo per cena così magari ce ne andiamo a mangiare una cosa! Però ti porto un’amica eh? Non ti porto un amico!

  • shares
  • Mail