Corriere della Sera sui fatti del Mario Mieli: verificare la veridicità dell’accaduto

Ci sembra grave che il Corriere della Sera, una delle più prestigiose testate quotidiane italiane, insinui dubbi sulla veridicità dell'aggressione di ieri alla sede del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli di Roma. Grave perchè non ha molto senso, secondo noi, che un'associazione gay si inventi un episodio come quello denunciato. Se una minoranza dice di subire violenza e di essere discriminata è assurdo pensare che sia un'esagerazione: questo dubbio è esso stesso un atto di violenza e discriminazione che si aggiunge ad altra violenza. Ricordiamo al Corriere che perchè un episodio sia da giudicare come grave e attendibile non ci deve essere per forza il morto o il ferito. Qui di seguito la citazione dall'edizione online del quotidiano:

Nel corridoio d’ingresso, dove il raid è iniziato e finito, i soci del Mario Mieli, nato 25 anni fa, da sempre a sinistra nello schieramento politico, hanno trovato rovesciati a terra il divano, la scrivania, alcuni quadri e i depliant. Poi però, prima ancora che arrivasse la polizia, hanno rimesso tutto a posto. Adesso la Digos indaga per verificare la veridicità dell’accaduto.

Sicuramente lasciamo agli investigatori il compito di fare le indagini, il cui obiettivo è individuare i colpevoli e non indagare sul Circolo Mario Mieli. Non è serio secondo noi da parte del Corriere insinuare dubbi di questo tipo. E' come dire a una donna che dice di essere stata palpeggiata sull'autobus che se l'è inventato. L'insinuazione, di cattivo gusto, non trova peraltro nessuna eco negli altri maggiori quotidiani nazionali, come La Repubblica, La Stampa e Il Messaggero.

Paradossalmente, per trovare parole più o meno velatamente intrise di odio come quelle che sembra ospitare il Corriere della Sera, si devono spulciare le discussioni su forum di militanti e simpatizzanti di estrema destra, come vivamafarka.com, dove leggiamo, fra le altre cose:

Cò stà messa in scena, alemanno guadagna 3 punti su rutelli.
Fosse la volta bona che rutelli e tutti i parassiti che si porta dietro se levano dai cojoni.....

...si ma poi coloro che erano nel circolo si sono lamentati, perche l il raid non è stato fatto con i manganelli...pazzi!! mah...lasciam perdere...

Ma le zampe dei tavolini saranno rimaste intatte?

Dubbi sull'accaduto anche fra i commenti all'articolo pubblciato da Il Messaggero. Un lettore commenta, per esempio:

fantascienza. Il raid l'hanno organizzato quelli della sinistra radicale estremista per far ricadere la colpa sulla destra. Ci vuole così poco a fingersi fasci... così sperano di vincere l'elezione del sindaco.
Che bel sindaco, che bella coalizione che l'appoggia..
Rutè... fatte na' passeggiata và!

Foto | ansa

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: