Queerblog intervista Alex Baresi di Titan Media


Queerblog ha il piacere di intervistare Alex Baresi, uno degli attori hot di spicco della casa di produzione Titan Media. Parleremo della sua vita, del suo lavoro, di bareback, amore e i suoi segreti del suo fitness e della sua alimentazione. Corredata all'intervista, una bellissima gallery a lui dedicata. Ringrazio ancora Alex per la piacevole collaborazione.

1. Il pornodivo viene spesso iconizzato, e diventa surreale. Chi è Alex Baresi nella quotidianità?


Il pornodivo è per antonomasia una fantasia, un'icona, un prodotto, così come il film porno è la rappresentazione cinematografica di una fantasia sessuale. La mia vita di tutti i giorni è come quella di qualunque altra persona: vado al supermercato, cucino, vado in palestra e mi occupo delle mie attività e della mia società.

2. Quali sono i due più grandi luoghi comuni (sbagliati) su chi fa il vostro lavoro?

Di luoghi comuni ce ne sono molti, ma rispondo a questa domanda con la mia esperienza personale. Ogni volta che intraprendo un viaggio per motivi di promozione o per girare un nuovo film, i miei amici mi dicono : "chissà quanto ti divertirai" e non capiscono che questo è un vero e proprio lavoro, con scadenze, impegni, incontri da rispettare. Sono stato recentemente in Australia, a Melbourne, ma il mio schedule era talmente fitto che non ho avuto la possibilità di visitare nulla della città. Avevo a disposizione un personal driver che mi trasportava da un lato all’altro di Melbourne per interviste radio, servizi fotografici, club, negozi per fare promozione . Qualcuno definisce questo tipo di vita glamour, io dico solo che e’ molto stancante a volte capita di cambiare fuso orario ogni 5, con voli di 12 o 14 ore.

3. Nel mercato sono tornati di moda (anche nelle grosse case di produzione) i filmati in bareback. Qual è la tua posizione rispetto a questa cosa?

La mia posizione al riguardo è decisamente netta. Considero il bareback una scelta personale tra due individui consenzienti, ma per quanto riguarda il cinema sono contrario, dato che i film porno sono visti anche da ragazzi molto giovani che potrebbero prendere a modello questo concetto di sessualità. Titan Media, lo studio cinematografico per cui lavoro, ha fatto del sesso sicuro uno dei suoi cavalli di battaglia. Abbiamo cercato e cerchiamo di rendere il sesso sicuro, erotico e sexy, perchè anche con il safe sex ci si può divertire, questo ve lo posso garantire!




4. Sei fidanzato giusto? Quali sono i pilastri imprescindibili di una relazione tra due uomini?

Per quanto riguarda la mia esperienza con le persone che conosco posso dire che ogni coppia ha le sue regole. Per quanto mi riguarda devo dire che i pilastri fondamentali sono onestà e sincerità. Odio le bugie anche perchè sono molto bravo a scoprile.

5. Come è nata l'idea di realizzare una linea di abiti in pelle e latex con il tuo marchio?

L’idea e’ nata parlando col mio fidanzato, volevo creare qualcosa di nuovo per la comunità fetish, con un nuovo stile e un nuovo design, producendo una linea che nessun altro negozio, fisico o on line avesse, e ci siamo riusciti.

6. Qual è stata la scena di sesso migliore che tu abbia realizzato e con chi?

Direi che ce ne sono state due, una con Tony Buff (Titan Exclusive) per il film "Folsom Prison" che sara’ in vendita a partire dalla fine di maggio per l’International Mister Leather di Chicago e la seconda è con il mio fidanzato nel film ufficiale della Folsom Street Fair di San Francisco (settembre 2008). Per I dettagli dovrete aspettare l’uscita dei film.

7. C'è qualcosa che nel sesso non hai mai provato?

No. C’e’ una massima che un mio caro amico tedesco che è solito ripetere. "Nel sesso ogni cosa va provata almeno due volte perchè la prima poteva essere con la persona sbagliata".

8. Parliamo del tuo fisico. Vorremmo sapere da quanto fai body building, che tipo di allenamento fai oggi e qual è la tua alimentazione.

Ho iniziato ad andare in palestra quando avevo 17 anni, quindi sono più di 10 anni.
Vado in palestra circa 5 volte alla settimana anche se gli allenamenti sono brevi, perchè fondamentalmente mi annoio. Una costante dei miei allenamenti e’ il mio I-pod, e ascolto sempre DL Tjesto, il mio artista preferito. Per quanto riguarda l’alimentazione, non è il massimo del gusto: tanto pollo , pesce e non troppi carboidrati.

9. Anche quest'anno appena si avvicina il Pride italiano, e subito fiumi di polemiche politiche e religiose. Cosa pensi, visto anche dal tuo punto di vista più "internazionale"?

Bella domanda, il Gay Pride. Sinceramente trovo le solite polemiche all’italiana decisamente noiose, inutili e ipocrite. Io ho la fortuna di trascorrere la maggior parte del mio tempo all’estero, soprattutto in Germania. Negli altri paesi, il gay pride e’ visto come un momento di festa e di divertimento per tutti , solo in Italia scatena ogni anno polemiche e discussioni, ed è molto triste dal mio punto di vista constatare che il nostro paese e’ uno dei più arretrati dell’Unione Europea, per quanto riguarda I diritti della comunità gay.

10. Progetti in cantiere, film in uscita?

I progetti in cantiere sono molti: ampliare la linea fetish leather e latex del mio store on line , due nuovi film che stanno per uscire, uno per l’International Mister Leather di Chicago e uno per la Folsom Street Fair di San Francisco. Il mio store è sponsor del leather pride di Colonia dall’ 8 al 12 maggio dove io sarò presentatore dell’evento.

Alex Baresi - Gallery











  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: