I principali locali gay di Milano più frequentati

Per molti, Milano è una delle “capitali” della vita e della movida gay. Ad esempio, alcuni vedono il quartiere di Porta Venezia come il fulcro e il ritrovo di una buona parte della popolazione omosessuale. Leggende? O verità?
Oggi vogliamo dare un elenco dei locali e delle discoteche più in voga a Milano. Per coloro che si sono trasferiti o per chi decide di passare qualche giorno in città e vuole divertirsi e conoscere qualcuno. Cliccate dopo il salto per avere qualche punto di riferimento: li conoscevate già? Ne avete altri da aggiungere?

Uno dei pub “storici” di Milano è il Lelephant, in zona Porta Venezia (qui la pagina Facebook), dove poter fare un aperitivo tra amici. Se cercate sempre un posto in cui poter fare quattro chiacchiere o darvi un appuntamento, sempre nel quartiere c'è il Mono (qui il gruppo su Facebook). Nelle vicinanze del Duomo c'è invece il G lounge descritto come "uno dei primi locali gay aperti a Milano, situato in centro e comodamente raggiungibile con i mezzi pubblici, ogni sera accoglie una clientela folta. Vengono organizzate serate a tema e c'è la possibilità di prenotare una festa privata"

In Porta Romana è segnalato il Patchouli Cafè che al mercoledì diventa "Vergine Camilla": "Dall'apericena (no buffet, tutto servito al tavolo) alle 3, ovviamente FREE ENTRY! Passando per drag queen show, musica, sorrisi, ottimi drink e tanto divertimento!" Si aggiunge alla lista anche il Rhabar (qui). Ancora più storico del Lelephant è l'Afterline (zona stazione centrale) con aperitivi e possibilità di ballare. Ogni martedì, alle 20, c'è anche l'occasione di passare la serata tra amici all'Executive G (clicca qui). Il web consiglia anche lo Charme in zona Romolo con una serata gay al giovedì con show e animazione. E, la stessa sera, c'è la possibilità di continuare la serata al Gasoline, in Porta Garibaldi, con musica trash e pop.

Al venerdì sera, se volete andare a ballare c'è il Vogue Ambition ("Life Club ogni venerdì presenta "Vogue Ambition", la serata gay friendly dove la parola d'ordine è l'eccesso. Ogni venerdì il dancefloor si anima al ritmo del sound del resident dj Max Martino. Dalle 23.30 arriva una festa per scatenarsi a suon di musica anni '80, italiana, dance e pop"). Tra le novità, da qualche settimana c'è anche la serata The Farm (clicca per info o qui), zona Maciachini/Zara con la serata disco ogni sabato sera. Altra opzione è il "One Way", vicino a Sesto San Giovanni (qui il sito) e il Plastic che diventa "House Of Bordello", in zona Corvetto.
Domenica sera, invece, la possibilità di fare aperitivo e scatenersi, al Borgo del Tempo Perso (zona metro Porto di Mare) con una serata che inizia dall'aperitivo e, dopo un breve show, continua con diverse sale -in base al proprio gusto musicale- fino intorno all'1/2 di notte.

Cocktail hour

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: