Kakà, i gay e l'ironia perduta

C'è poco da fare: puoi essere un campione straordinario, un calciatore stupendo e un ottimo ragazzao. Ma se non hai un briciolo di ironia e ti prendi troppo sul serio resterai sempre un ragazzino di provincia. È quello che rischia il Pallone d'oro Kakà, che ha minacciato querele contro la rivista gay brasiliana G-Magazine.

Ma qual è il problema di Kakà? Sul numero di gennaio (non febbraio come scrivono i giornali italiani senza informarsi) sarà in copertina il modello ed ex calciatore Lucas Pugliessa, noto come sosia di Kakà. Tanto più che i lettori della rivista - come vi dicevamo qui - reclamavano a gran voce il vero e proprio Kakà.

Il calciatore brasiliano, però, dev'essersi risentito (non ha la leggerezza e l'auto-ironia di un Beckham, ahilui) e ha minacciato un'azione legale se la rivista farà il suo nome. Tanto rumore per nulla? Direi proprio di sì, visto che le foto non sono sue, ma di un modello. Anche più bello di lui, a dirla tutta. Capirei se fossero foto rubate del vero Kakà, ma in questo caso farebbe più bella figura a stare tranquillo. D'accordo che è un cristiano fondamentalista, però potrebbe prendere le cose con più leggerezza: Kakà, take it easy.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: