Le coppie gay svedesi si sposeranno in chiesa

Non si chiamerà "matrimonio" (la parola rimane riservata almeno per adesso all'unione fra uomo e donna), ma le coppie gay e lesbiche svedesi potranno sposarsi in una chiesa luterana - la chiesa di stato locale - secondo lo stesso rito finora riservato agli eterosessuali.

Lo ha deciso, appunto, la Chiesa di Svezia che ha dato parere favorevole alla proposta governativa di modificare la normativa sul matrimonio e che comincerà presto a celebrare le nozze fra persone dello stesso sesso. Alle quali fino a ora è riservata solo una benedizione. Per dire che il messaggio di Cristo non è proprio appannaggio esclusivo della chiesa cattolica romana.

In Svezia, comunque, dal 1995 le coppie dello stesso sesso possono sottoscrivere un'unione civile, ma una legge stabilisce che il matrimonio è solo quello fra un uomo e una donna. Questa norma dovrebbe essere presto modificata, secondo il progetto del governo. Anche lì la Binetti non arriva a far danni.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: