Babbo Natale è gay: la Microsoft lo licenzia

Questa è proprio una notizia succulenta. Il colosso americano Microsoft ha licenziato in tronco nientemento che Santa Claus. Il motivo? E' un omaccio scurrile e per di più con tendenze omosessuali e pedofile. Roba da prima pagina. Peccato che si tratti di un programma di chat (Windows Live Messenger), ideato dall'azienda di Bill Gates, nel quale Babbo Natale risponde in automatico ai clienti. Qualcosa nella programmazione però non è andato come doveva, se ad un certo punto il caro nonnino ha inziato ad elargire risposte non proprio "natalizie", discorrendo di sesso, vizietti, omosessualità e quant'altro. Il caso è scoppiato quando due ragazzine hanno ricevuto come risposta ad alcune domande, delle piccanti rivelazioni a sfondo sessuale.

Da lì sono stati molti altri ad iniziare a stuzzicarlo, e via con le conversazioni osè, pare addirittura che abbia fatto delle rivelazioni sulle abitudini sessuali delle sue renne. Fino ad ammettere le sue tendenze omosessuali (troppo trendy il Babbo Natale frocio), e addirittura una certa inclinazione pedofila (questo va molto meno bene). Risultato: i capoccioni di Microsoft hanno deciso di eliminarlo dalla chat.

Abbiamo ricevuto segnalazioni che il Santa Claus automatizzato di Windows Live Messenger utilizziva un linguaggio non appropriato - si legge in una nota di Microsoft alla rivista specializzata Network World - Non appena lo abbiamo saputo abbiamo preso provvedimenti per risolvere il problema, eliminando un certo tipo di linguaggio dallo script del programma. Non siamo tuttavia completamente soddisfatti del risultato e abbiamo per questo deciso di cancellare il servizio

Quanto mi dispiace. Avrei voluto tanto farmi una chiaccherata col panciuto omone, idolo della mia infanzia, per chiedergli finalmente se negli altri 364 giorni dell'anno si diletta con la Befana, o preferisce la di lei scopa...o magari gli elfi!! Chissà se lo vedremo al prossimo Gay Pride...

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: