Binetti l'omofoba sta ancora nel Pd

Quando Franco Turigliatto, di Rifondazione, uscì dal Senato e non votò la fiducia al governo Prodi il suo partito lo radiò, perché aveva violato il patto con gli elettori e con la sua parte politica. Qualche giorno fa, invece, Paola Binetti - eletta al Senato per il Partito democratico che dovrebbe essere l'asse portante dell'esecutivo - ha votato No alla fiducia chiesta dal governo Prodi. Eppure è ancora lì, ben salda nel suo partito. Per lei, forse, non vale la coerenza? O i centristi possono far cadere il governo e Rifondazione no?

No, semplicemente la Binetti ha invocato non ben precisate questioni di coscienza, a proposito della norma che punisce chi discrimina - tra gli altri - le persone omosessuali. Ma la Binetti vuol farci credere che, per essere seguaci di Cristo e seguire il Vangelo, bisogna discriminare gay e lesbiche?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: